Categorie
Libri

Storia dell’Arte Italiana del ’900 – Generazione anni Trenta

STORIA DELL’ARTE ITALIANA DEL ’900

GENERAZIONE ANNI TRENTA

di GIORGIO DI GENOVA

Edizioni BORA Bologna

Quinto volume dell’opera, riferito alla produzione degli artisti nati dal 1930 al 1939, oltre alle singole vicende di oltre 800 tra pittori, scultori, incisori, sperimentalisti ed operatori visivi, ripercorre le esperienze comuni e ricostruisce le attività oltre l’Informale sviluppatosi dal ‘59 a Milano sulla spinta di “Azimuth”, le proposte cinetiche del Gruppo T di Milano e del Gruppo N di Padova, la Scuola di Piazza del Popolo, la diffusione del neodadaismo e degli interventi urbani da Napoli a Milano, le istanze neofigurative impegnate politicamente, l’esperimento del collettivo romano “Il Girasole”, gli aspetti della neon art italiana, la nascita dell’Arte Povera e Concettuale e della Narciso Arte, l’onda montante del Neoinformale, contestualmente ai contributi dei nati negli anni Trenta al Concretismo, alla Poesia Visiva, all’arte programmata, all’arte fantastica, allo sperimentalismo per le nuove tecniche espressive e linguistiche.

GENERAZIONE ANNI TRENTA

(in totale considerati n. 950 artisti)
Pubblicazione: 2000
F.to: cm. 23,5×30
Pagg.: 752
Vol. 5° – Artisti nati dal 1930 al 1939
Sommario analitico dei capitoli, bibliografia, indice dei nomi
e delle voci
ISBN 978-88-85345-81-2

Ill.: 1303 ( 386 col. – 935 b.n.)

Prezzo di copertina € 200,00

Categorie
Libri

Storia dell’Arte Italiana del ’900 – Generazione anni Venti

STORIA DELL’ARTE ITALIANA DEL ’900

GENERAZIONE ANNI VENTI

di GIORGIO DI GENOVA

Edizioni BORA Bologna

Quarto volume dell’opera, tratta degli artisti nati dal 1920 al 1929; in esso sono ricostruite le vicende del Gruppo di Portonaccio, di Forma 1, dell’Astrattismo Classico, del Segnismo romano, del collettivo “Il pro e il contro”, del Gruppo 1, della scomunica alla Biennale di Venezia del ‘64, della querelle di Verucchio, del Gruppo 70, della Poesia Visiva, dell’Arte Nucleare, della Mec-Art, del neoinformale e di altre situazioni.

GENERAZIONE ANNI VENTI

(in totale considerati n. 420 artisti)
Pubblicazione: 1991
F.to: cm. 23,5×30
Pagg.: 640
Vol. 4° – Artisti nati dal 1920 al 1929
Sommario analitico dei capitoli, bibliografia, indice dei nomi
e delle voci
ISBN 978-88-85345-10-2
Ill.: 1000 ( 175 col. – 825 b.n.)

Prezzo di copertina € 200,00

Categorie
Libri

Storia dell’Arte Italiana del ’900 – Generazione anni Quaranta tomo 2

STORIA DELL’ARTE ITALIANA DEL ’900

GENERAZIONE ANNI QUARANTA – tomo 2°

di GIORGIO DI GENOVA

Edizioni BORA Bologna

In questa generazione si contrappongono ragione ed emozione, ordine e disordine, in altre parole ordo e chaos, assoluto e relativo, struttura e apparenza, profondità e superficialità, linea e colore, materia e scrittura (Poesia Visiva e Mail art), collage ed assemblage, ideologia e lirismo, azione e dissacrazione (fino allo scandalo di De Dominicis alla Biennale), museo e ludismo, iconismo e aniconismo, anche monocromo, scultura e pittoscultura, film e teatro, sperimentalismo e nomadismo, Arte Povera e Arte Colta, naturalismo e concettualismo, pop art e neon art, attività individuali, collettivi e gruppi (tra i tanti Il Girasole, Il Moro, Immanentismo, Nuovi Nuovi, Verifica 8+1, Nuovo Futurismo, Transavanguardia, Anacronismo, Narciso Arte, Nuova Maniera Italiana, Madì, Artmedia, Cracking Art, Gruppo Aniconismo Dialettico, ecc.), tanto per riferire di alcuni aspetti in modo assolutamente indicativo, ma utile a mo’ di bussola, per orientarsi nello sterminato panorama delle proposizioni espressive, stilistiche e linguistiche prodotte negli ultimi quattro decenni del ‘900 dalla generazione qui considerata, che ha contribuito all’affermazione dell’ingresso della fotografia nel terreno che radizionalmente era stato della pittura e non poco ha contribuito all’affermazione della contaminazione delle tecniche.

GENERAZIONE ANNI QUARANTA tomo 2°

(in totale considerati n. 1345 artisti)
Pubblicazione: 2009
F.to: cm. 23,5×30
Pagg.: 784
Vol. 6° – Tomo secondo – Artisti nati dal 1940 al 1949
Sommario analitico dei capitoli, bibliografia, indice dei nomi
e delle voci
ISBN 978-88-88600-54-3
Ill.: 1161 ( 358 col. – 803 b.n.)

Prezzo di copertina € 200,00

Categorie
Libri

Storia dell’Arte Italiana del ’900 – Generazione anni Quaranta tomo 1

STORIA DELL’ARTE ITALIANA DEL ’900

GENERAZIONE ANNI QUARANTA – tomo 1

di GIORGIO DI GENOVA

Edizioni BORA Bologna

In questa generazione si contrappongono ragione ed emozione, ordine e disordine, in altre parole ordo e chaos, assoluto e relativo, struttura e apparenza, profondità e superficialità, linea e colore, materia e scrittura (Poesia Visiva e Mail art), collage ed assemblage, ideologia e lirismo, azione e dissacrazione (fino allo scandalo di De Dominicis alla Biennale), museo e ludismo, iconismo e aniconismo, anche monocromo, scultura e pittoscultura, film e teatro, sperimentalismo e nomadismo, Arte Povera e Arte Colta, naturalismo e concettualismo, pop art e neon art, attività individuali, collettivi e gruppi (tra i tanti Il Girasole, Il Moro, Immanentismo, Nuovi Nuovi, Verifica 8+1, Nuovo Futurismo, Transavanguardia, Anacronismo, Narciso Arte, Nuova Maniera Italiana, Madì, Artmedia, Cracking Art, Gruppo Aniconismo Dialettico, ecc.), tanto per riferire di alcuni aspetti in modo assolutamente indicativo, ma utile a mo’ di bussola, per orientarsi nello sterminato panorama delle proposizioni espressive, stilistiche e linguistiche prodotte negli ultimi quattro decenni del ‘900 dalla generazione qui considerata, che ha contribuito all’affermazione dell’ingresso della fotografia nel terreno che radizionalmente era stato della pittura e non poco ha contribuito all’affermazione della contaminazione delle tecniche.

GENERAZIONE ANNI QUARANTA tomo 1′

(in totale considerati n. 1345 artisti)
Pubblicazione: 2007
F.to: cm. 23,5×30
Pagg.: 704
Vol. 6° – Tomo primo – Artisti nati dal 1940 al 1949
Sommario analitico dei capitoli, bibliografia, indice dei nomi
e delle voci
ISBN 978-88-88600-39-0
Ill.: 1214 ( 218 col. – 996 b.n.)

Prezzo di copertina € 200,00

Categorie
Libri

Storia dell’Arte Italiana del ’900 per generazioni

STORIA DELL’ARTE ITALIANA DEL ’900 – PER GENERAZIONI

di GIORGIO DI GENOVA

Edizioni BORA Bologna

Quest’opera di affermata credibilità è riconosciuta dalla critica e da tutti quelli che la conoscono come uno strumento indispensabile per approfondire e conoscere l’arte italiana. Con la sua originale impostazione, si propone di evidenziare tutte le esperienze e le personalità artistiche italiane che hanno caratterizzato il XX Secolo, senza tralasciare neppure quelle cosiddette «minori».

Il taglio generazionale, intendendo per generazione l’insieme degli artisti nati in un decennio (per esempio Ge­nerazione anni Quaranta comprende gli artisti nati dal 1940 al 1949), costituisce inoltre una efficace prospettiva di analisi tesa ad evidenziare il rapporto dialettico esistente tra tendenze (Futurismo, Metafisica, Astrattismo, Informale…), istituzioni (Biennale, Triennale, Quadriennale… ) e vicende personali dei singoli artisti, al fine di riconsiderare globalmente l’arte italiana del ’900, ricostruendone la storia tramite la revisione della storiografia e l’analisi della documentazione esistente su circa 4.720 artisti tra pittori, scultori, incisori e architetti.

Una lettura appassionante che come in un grande romanzo
accompagna il lettore nello svolgersi della Storia
per condurlo a conoscere l’arte di oggi e comprenderne gli stili.

Una guida indispensabile per il collezionismo colto ed intelligente.

ECCEZIONALE
i 10 volumi acquistati in una unica soluzione
al prezzo scontato di

€ 1.700,00

invece di
€ 2.000,00

  I 10 volumi
che compongono l’opera

  • Generazione Maestri storici – tomo I
  • Generazione Maestri storici – tomo II
  • Generazione Maestri storici – tomo III
  • Generazione primo decennio
  • Generazione anni Dieci
  • Generazione anni Venti
  • Generazione anni Trenta
  • Generazione anni Quaranta – tomo I
  • Generazione anni Quaranta – tomo II
  • Indice generale

4720
artisti considerati

9028
opere riprodotte

109
capitoli con sommario analitico

6496
pagine complessive

2133
immagini a colori

6895
immagini in b.n.

8791
titoli di bibliografia

35614
voci di indici analitici

.

.

.

.

.

.

Categorie
News

24 novembre 2014 – ArtRiga Fair 2014

Art Riga 2014 International Art fair

November 24 to 30, 2014

more info click here

Riga is the 2014 European Capital of Culture

INTERNATIONAL CONTEMPORARY & MODERN ART FAIR

PROGRAMMED EVENTS of ART RIGA FAIR 2014 — THE ANNUAL INTERNATIONAL ART FAIR of the BALTIC REGION.
NOVEMBER 23—30, 2014 LATVIAN RAILWAY MUSEUM

23.11 16:00 Press Briefing
24.11 17:00 VIP OPENING “MILLENNIUM.” Sinfonietta concert
25.11 13:00 Conference on modern contemporary art trends, depending on the sources of funding.
26.11 13:00 CONTEMPORARY & ANTIQUE ART MARKET RELATIONS trends. Each of the participating art galleries exhibition presentation
27.11 13:00 CAN ART BE PORNOGRAPHIC? Philosopher Alexey Romanov & Art critic Jānis Borgs Anthropomorphic FORM mimesis
27.11 10:00 Auto tour around Riga for participants. Guide, historian Igor Vatolin
28.11 10:00 Auto tour to Jurmala.
28.11 13:00 CONFESSION OF AN ART CURATOR.MARAT GELLMAN “AUTORITARIANISM and MASS CULTURE”.
Every night after the show, afterparty in HAPPY ART MUSEUM – PARTICIPANTS CLUB in the heart of Riga. Wine cafe, WiFi
29.11.2014 13:00 Conference. Art & Culture Theoretician Alexander Rappaport ART& WAR. Igors Vatolins. Janis Borgs.
30.11.2014 13:00 Conference

artriga2014_manifesto

Categorie
Libri

Giorgio de Chirico – Catalogo Generale dell’Opera Grafica 1921-1969

GIORGIO de CHIRICO, CATALOGO GENERALE DELL’OPERA GRAFICA - volume primo 1921-1969
GIORGIO de CHIRICO, CATALOGO GENERALE DELL’OPERA GRAFICA – volume primo 1921-1969

A cura di Antonio Vastano

Prefazione di
Paolo Picozza
Presidente della Fondazione Giorgio e Isa de Chirico di Roma

Testo di
Antonio Vastano

Dizionario dei soggetti e dei temi dell’opera grafica di de Chirico

Bibliografia essenziale

Schede tecniche di
Antonio Vastano e Patrizia Bonfiglioli

Indice delle tavole e indice alfabetico per titoli

Formato cm. 21,5×30 – Pagine 288 – Ill. 249 (77 col. – 172 b.n.)
carta Bodonia avorio – rilegatura cartonata in tuttatela
sopraccoperta a 5 colori – in cofanetto

GIORGIO de CHIRICO

CATALOGO GENERALE DELL’OPERA GRAFICA

volume primo 1921-1969

Prezzo di copertina € 200,00

Categorie
News

7 novembre 2014 – Yantras, performance di Mona Lisa Tina, Tiziana Contino, Giovanni Gaggia, regia Gianluca Panareo

Comunicato Stampa

Yantras

 

A The Others un inedito progetto performativo corale

sostenuto da un gruppo di gallerie

Performer:  Mona Lisa Tina, Giovanni Gaggia, Tiziana Contino

Regia: Gianluca Panareo

Luogo: The Others, Esedra ex Carceri Le Nuove, Torino

Data: Venerdì 7 novembre alle 19:30

Organizzazione: Alviani ArtSpace, Martina Corbetta, mc2gallery, Rossmut

Venerdì 7 novembre alle 19:30, nell’ambito di OtherStage, la sezione performance di The Others, una delle fiere off più interessanti d’Europa, lo spazio de L’esedra dell’ex carcere Le Nuove di Torino, ospiterà Yantras, un progetto performativo corale di Tiziana Contino, Giovanni Gaggia e Mona Lisa Tina con la regia di Gianluca Panareo.

L’azione è incentrata sulla dimensione dell’incontro profondo con l’altro, sulla reciprocità delle forme plurali dell’amore e sull’introspezione emotiva.

La formula di questo progetto è insolita ed inedita per una fiera commerciale, poichè è sostenuto da quattro gallerie – Alviani ArtSpace di Pescara, Martina Corbetta di Giussano, mc2gallery di Milano e Rossmut di Roma – nello stesso progetto artistico, in piena condivisione e partecipazione.

Gli artisti desiderano aprire con il pubblico un momento di riflessione e di silenzio come forma di rispetto e preghiera per tutte le persone che hanno transitato e perso la vita nel carcere “Le nuove”, da sempre luogo di grande sofferenza e dolore.

Ogni artista si esprimerà attraverso un particolare gesto performativo – elemento estetico caratteristico della propria indagine artistica più ampia – amplificato in un ritmo suggestivo di cambio di postazioni, luci e ombre.

All’interno del progetto sono citati elementi simbolici dell’alchimia antica legati ai processi trasformativi della materia. Tra questi, la realizzazione ideale di un triangolo equilatero, iscritto nella pianta circolare del luogo, suggerita dalla collocazione dei performers ai tre vertici.

Un triangolo inserito all’interno di un cerchio ha molteplici letture di grande importanza.

E’ armonia fra corpo, mente e spirito a simboleggiare la Divinità. E’ la struttura della società, sono i poteri: legislativo, esecutivo e giudiziario. Inoltre nella massoneria è il triangolo rituale che consente lo scambio fra i 3 punti maestri. Infine Torino, il vertice sia del triangolo della magia bianca che della magia nera.

In un continuo di letture simboliche, Yantras vuole essere portavoce di un messaggio d’amore in un luogo di sofferenza.

 

Quando il triangolo è giunto alla perfezione deve essere ricondotto in un cerchio, cioè a un rosso immutabile. Con questa operazione, poi, la donna si trasforma in un uomo e l’uomo in donna, finchè essi divengono una cosa sola.
Michael Meier, Atalanta fugens, Openheim, 1618.
Categorie
News

8 novembre 2014 – inaugura “Omaggio a Domenico Zangrandi (Verona 1928-1999)”

Galleria Arianna Sartori

inaugura

“Omaggio a Domenico Zangrandi (Verona 1928-1999)”

Mantova in Via Ippolito Nievo, 10
(info: tel. 0376.324260).

Inaugurazione: Sabato 8 novembre, ore 17.30.

La mostra resterà aperta al pubblico fino al 20 novembre 2014.
Orario:  dal Lunedì al Sabato 10.00-12.30 / 16.00-19.30. Chiuso festivi.


comunicato stampa:

ARIANNA SARTORI

ARTE & OBJECT DESIGN

Via Ippolito Nievo, 10 e Via Cappello, 17 – 46100 MANTOVA

Tel. 0376.324260 – info@ariannasartori.191.it

Omaggio a

DOMENICO ZANGRANDI

(Verona 1928 – 1999)

8 – 20 novembre 2014

Nome della Galleria: Galleria “Arianna Sartori”

Indirizzo: Mantova – via Ippolito Nievo, 10 e Via Cappello, 17 – tel. 0376.324260

Titolo della mostra: Omaggio a Domenico Zangrandi

Date: dall’8 al 20 novembre 2014

Inaugurazione: Sabato 8 novembre, ore 17.30

Orario di apertura: dal lunedì al sabato 10.00-12.30 / 16.00-19.30. Chiuso festivi

La Galleria Arinna Sartori di Mantova nelle Sale di Via Ippolito Nievo 10 e di Via Cappello 17, rende omaggio al grande artista veronese DOMENICO ZANGRANDI, con questa nuova mostra retrospettiva.

La mostra è curata dalla Signora Nerea Zangrandi.

Sabato 8 novembre alle ore 17.30, si svolgerà l’inaugurazione.

L’artista aveva già esposto nella città di Mantova nel 1966 con una mostra personale d’arte sacra alla Galleria d’Arte Alla Torre e una retrospettiva sempre alla Galleria Arianna Sartori nel 2006.

In questa nuova personale saranno esposte: nature morte, paesaggi, figure, ritratti e opere d’arte sacra di vari periodi, dipinti di piccolo, medio e grande formato.

La mostra resta aperta al pubblico fino al prossimo 20 novembre 2014.

Domenico Zangrandi

Nato a Quinzano frazione di Verona l’8 giugno 1928, muore il 21 febbraio 1999.

Ha frequentato l’Accademia Cignaroli di Verona sotto la guida dei professori Nardi, Trentini, Girelli.

Fin dal 1946 è presente in mostre collettive che continuerà fino al 1948 anno della sua prima personale alla Casa di Giulietta riscuotendo grande successo.

Da allora le mostre si sono susseguite l’una dopo l’altra non solo in Italia, ma anche all’estero: Francia, Gran Bretagna, Belgio, Stati Uniti.

Nel 1964 realizza una Via Crucis per la Chiesa cimiteriale di Quinzano. Successivamente prepara il bozzetto per un monumento ai caduti, un trittico da eseguirsi in mosaico che venne realizzato nel 1968 ed inaugurato a Quinzano il 4 Novembre dello stesso anno. Nel frattempo esegue un trittico per la chiesa dell’Ospedale Civile di Bussolengo (VR) e una Via Crucis per la chiesa di S. Maria Ausiliatrice in Verona.

Nel 1971 vince un concorso nazionale eseguendo i cartoni per un’opera in ferro battuto installata nell’Istituto Tecnico “M. Minghetti” di Legnago (VR) (m 12 x 6).

In questo periodo gli viene proposta la realizzazione di acqueforti e puntesecche per i tipi di Fiorini in Verona, collaborazione che avrà seguiti felici.

Oltre alla pittura Zangrandi si consacra alla scultura.

Infatti nel 1978 realizza due grandi Crocifissi in bronzo, uno per i Musei Vaticani e l’altro per il Convento delle Suore Calasanziane di Firenze.

Dai Frati Francescani gli fu richiesta la realizzazione di una vetrata della Cappella del Cenacolo a S. Maria degli Angeli (PG).

La capacità espressiva della sua spiritualità varcò i confini italiani realizzando una Via Crucis per la Missione Cattolica di Quito in Ecuador, e dei quadri per la chiesa di Teresina in Brasile.

È impossibile elencare tutto l’operato di Zangrandi tanto vasta è stata la sua produzione. Dalla fine del 2009 la Sala Civica di Parona-Verona è diventata Sala Domenico Zangrandi.

Partecipazioni

Nella sua ormai lunga attività, Domenico Zangrandi ha esposto in molte collettive e personali di queste, alcune abbastanza marginali per cui ci limiteremo ad elencare quelle che hanno rappresentato l’inizio (e si sa quanto sia essenziale l’esito di queste) e quelle che, il tempo, hanno rivelato l’opera dell’autore.

1947 Mostra dei giovani pittori e scultori, Galleria Scaligera, Verona

1947 XLVIII Esposizione d’arte della Società Belle Arti, Casa di Giulietta,Verona

1948 I Mostra Collettiva di pittura, Circolo Goliardico Scaligero, Verona

1948 Personale, Galleria “S. Bini”, Verona

1949 Mostra provinciale di Bianco e Nero e Scultura, Casa di Giulietta, Verona

1949 Primavera Culturale Veronese, Casa di Giulietta, Verona

1949 I Mostra Nazionale delle Accademie di Belle Arti Fondazione Bevilacqua La Masa, Venezia

1949 Mostra,concorso I.S.A., Galleria Nazionale d’Arte Moderna, Roma

1960 Collettiva IV Premio per la Pittura, Legnago

1964 Personale, “S. Nicolò”, Verona

1964 VI Biennale d’Arte Sacra, “Antonianum”, Bologna

1965 Personale, Palazzo Municipale, Valeggio sul Mincio

1965 Premio Leone Dehon, I Mostra Internazionale sull’lconografia del Sacro Cuore, “Antonianum”, Bologna

1966 Personale d’Arte Sacra, Galleria “Alla Torre”, Mantova

1966 VIII Biennale d’Arte Sacra, “Antonianum”, Bologna

1966 Personale, “S. Nicolò”, Verona

1967 Personale, Circolo Pittori Scledensi “Zodiaco”, Schio

1968 Collettiva Premio di pittura, Trissino

1969 Personale d’Arte Sacra, Piccola Galleria U.C.A.I., Brescia

1969 Collettiva V Premio Nazionale di Pittura, Corciano

1969 Collettiva Premio Nazionale di Pittura, Trissino

1970 Personale, “S. Nicolò”, Verona

1971 Collettiva Palazzo Ducale, Sabbioneta

1971 Collettiva I Premio Nazionale di Pittura Arena d’Oro, Verona

1971 Personale, Palazzo dei Congressi E.U.R., Roma

1972 Personale, Galleria “La Sfera”, Vittorio Veneto

1974 Personale, Chambre de Commerce Italienne, Parigi

1974 Collettiva Salon “International L’Art Libre”, Palais des Beaux,Arts, Parigi

1974 Personale, Galleria d’Arte Palazzo Letteraria, Verona

1974 Collettiva di Pittura, Carpesino d’Erba

1975 Personale, Galleria Bacchiglione U.C.A.I., Vicenza

1975 Collettiva Salon “Qualité de la Vie”, Palais des Beaux,Arts, Parigi

1975 Collettiva Salon des Artistes Fran,cais, Gran Palais, Parigi

1975 Collettiva Premio Internazionale di Pittura Leanardo, Pavia

1976 Collettiva “Omaggio a Tiziano”, Pieve di Cadore

1976 Personale, Chambre de Commerce Italienne, Parigi

1976 Collettiva Rassegna della Grafica Veronese del ‘900, Palazzo Gran Guardia, Verona

1976 Collettiva Salon “International de L’Art Libre”, Palais des Beaux,Arts, Parigi

1976 Collettiva Salon “La Liberté”, Gran Palais, Parigi

1976 Collettiva Concorso Nazionale di Pittura e Scultura “Città del Palladio”, Vicenza

1976 Personale, Galleria “N”, Reggio Emilia

1977 Personale, Galleria al “Pantheon”, Roma

1977 Collettiva II Rassegna d’Arte Sacra Veronese “S. Giorgeto”, Verona

1978 Personale, Galleria Novelli, Verona

1978 III Biennale d’Arte Sacra, Dizzasco

1979 Collettiva, Galerie Claude Renaud, Parigi

1980 Collettiva VI Mostra d’Arte, Sala Boggian Castelvecchio, Verona

1980 Collettiva VI Biennale Europea d’Arte Contemporanea, Palais des Congres et de la Musique, Strasbourg

1980 Personale, Galleria Bacchiglione U.C.A.I., Vicenza

1981 Personale, Sala Morone “San Bernardino”, Verona

1982 Personale, Galleria Novelli, Verona

1983 Collettiva Lo Sport nell’Arte e nell’Artigianato, Gran Guardia, Verona

1983 Personale Galleria A. Zeta Arte, Pompei, con presentazione in catalogo di A. Morese

1984 Collettiva d’Arte Sacra, S. Giorgeto, Verona

1984 Collettiva V Premio Nazionale di Pittura, S. Giacomo, Verona

1984 Collettiva Vl Mostra d’Arte, Manciano

1985 Collettiva Vl Premio Nazionale di Pittura, S. Giacomo, Verona

1985 Personale, Galleria Novelli, Verona

1987 Collettiva Verona: Permanenza della Grafica, Agorà, S. Giovanni L.

1990 Collettiva I Biennale d’Arte Sacra, Cremona

1991 I Premio Internazionale “Artisti per l’Europa” I Grandi dell’Arte Italiana, Biennale d’Arte della Spezia

1992 Personale, Galleria d’Arte Moderna “Alba”, Ferrara

1992 Collettiva “Artexpo”, New York

1992 Collettiva XXIV Premio Primavera 92, Foggia

1992 I Premio America 92

1992 Collettiva II Biennale d’Arte Sacra, Cremona

1993 Esposizione antologica “Domenico Zangrandi”, Galleria Ambiente, Arona

1995 Personale, Spazio Espositivo Belle Arti, Verona

1996 Antologica, Palazzo della Gran Guardia, Verona

1997 Personale, Spazio Espositivo Belle Arti, Verona

1998 Personale, Nella Sala del Camino del Palazzo dei Conti San Bonifacio, Sede delle Soaverie, Soave

1999 Personale, Quinzano “La Festa della Comunità”

1999 Personale, Quinzano “Festa di San Rocco”

1999 Personale, “Ottobre Arte Parona ’99”

1999 Collettiva di Arte Grafica, Spazio Espositivo Belle Arti, Verona

2000 Collettiva d’Arte Sacra, Spazio Espositivo Belle Arti, Verona

2000 Mostra Postuma, Spazio Espositivo, Belle Arti, Verona”

2000 IV Trofeo “Remo Brindisi”, “Europart Group”, Palazzo degli Estensi Mesola, FE.

2000 Spazio Società Belle Arti, Verona, retrospettiva.

2001 Galleria Duomo, Verona, retrospettiva.

2003 Galleria Dusiè, S. Martino Buonalbergo (Vr), retrospettiva.

2004 Galleria XX-9-12 Studio, Verona, retrospettiva.

2005 Galleria XX-9-12 Studio, San Zeno, retrospettiva.

2005 Galleria Arte Studio, Isola della Scala, retrospettiva.

2005 In Galleria, Pavia, retrospettiva.

2006 Galleria Comunale, Lonigo (Vi), retrospettiva.

2006 Galleria Arianna Sartori – Arte, Mantova, retrospettiva.

2007 Galleria San Rocco, Verona, retrospettiva.

2007 Galleria Alessandra Bottega d’arte, Verona, retrospettiva.

2009 Ricordando Zangrandi, Palazzo Gran Guardia, Verona, retrospettiva.

2009 Galleria San Rocco, Verona, retrospettiva.

2009 Sala Civica, Parona-Verona, retrospettiva.